Scuola paritaria Brescia primaria secondaria primo grado liceo scientifico Orsoline

scuola paritaria bresciana
"Per un'azione formativa e pedagogica che si ispira al Vangelo e ai principi educativi di
S. Angela Merici"
visita il menu
Newsletter
per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative, registrati alla newsletter


novità & eventi

E' con immenso piacere che a seguito dell'adesione della Scuola all'iniziativa AIRC...
Siamo lieti di comunicare che le classi 4^ A, B, e C partecipanti al concorso...
Alla cortese attenzione dei genitori degli alunni iscritti per A.S. 2016/2017 e A.S. 2017/2018...
Scuola secondaria di I Grado dal 14 al 16 Settembre 2017...
Accoglienza classi terze il 14 e il 15 Settembre 2017...
Le mete saranno il "MUSE" di Trento e il Villaggio delle Palafitte del Lago di Ledro...

Regolamento

Fondazione Scuola Cattolica

Istituto S. Maria degli Angeli

Download Regolamento Scuola Primaria


PREMESSA
L`Istituto S.Maria degli Angeli, gestito dalle Religiose Orsoline, è una Comunità Educativa scolastica che ha come finalità l`educazione integrale degli alunni e la loro valorizzazione in una visione cristiana della vita, secondo i principi fondamentali esposti nel Progetto Educativo.
Il presente Regolamento, pur nel presupposto e nel rispetto di un ampio spazio di creatività delle singole persone e delle varie componenti della Comunità Educativa, con le direttive e le norme qui contenute, si propone di offrire a tutti i membri della Comunità indicazioni chiare e precise per un`intensa e proficua collaborazione.
Le seguenti norme devono essere conosciute e rispettate da tutti coloro che fanno parte della nostra Comunità scolastica.

 

ART. 1 NORME DI FUNZIONAMENTO 
 INGRESSO Dalle ore 7.30 alle 8.15. Gli alunni possono essere accompagnati dai familiari nel corridoio al pianterreno. Non è consentito ai genitori salire nei corridoi al primo o al secondo piano e nelle aule. 
 USCITA In base all`opzione esercitata dalla famiglia ed espressa all`atto dell`iscrizione potrà essere SOLTANTO nei seguenti orari:
   -12.55 termine delle lezioni antimeridiane
   -13.30 termine del pranzo
   -14.00 termine dell`intervallo dopo il pranzo 
   -16.00 termine del doposcuola
   -16.20 termine delle attività didattiche curricolari e opzionali pomeridiane 
 ENTRATA E USCITA FUORI ORARIO Entrate posticipate e uscite anticipate sono concesse in caso di reale necessità, previa compilazione del modulo predisposto sul libretto personale.
Nel caso in cui gli alunni abbiano necessità di uscire dalla Scuola in orario di lezione, perché seriamente indisposti, i Genitori verranno avvertiti tempestivamente dalla Segreteria, dalla Direzione o da un docente, affinché essi provvedano al prelievo del minore.

 

ART.2 ASSENZE
La frequenza della scuola primaria è obbligatoria pertanto, per essere riammessi alle lezioni, dopo un`assenza, è necessario presentare all`insegnante la giustificazione scritta sul libretto personale, firmata dal genitore responsabile.
La quinta giustificazione (e successivi multipli) sarà firmata dal Coordinatore Didattico al quale i docenti saranno tenuti a segnalare l`eventuale ripetersi sistematico di assenze e/o ritardi al fine di assumere opportuni provvedimenti.
Al rientro dall`assenza, l`alunno è tenuto a recuperare individualmente quanto è stato presentato in classe da tutti i docenti, ferme restando le disposizioni che il Consiglio di Classe riterrà opportune in caso di lunghi periodi di assenza per malattia.

 

ART. 3 MENSA
Gli alunni consumano il pasto dalle ore 13.00 alle 13.30. Per coloro che necessitano di una dieta particolare, a causa di intolleranze alimentari, le famiglie dovranno presentare in Direzione un certificato medico con indicazioni precise al riguardo.

 

ART. 4 USCITE E VISITE CULTURALI
Le uscite e le visite d`istruzione sono parte integrante della consueta attività didattica.
Per le uscite didattiche in orario scolastico è necessario compilare l`autorizzazione specifica e, nel caso di gite, l`adesione espressa è vincolante. Qualora l`alunno non possa, per sopraggiunti motivi familiari o personali, partecipare alla visita culturale, sarà restituita soltanto la somma relativa alle spese d`ingresso o ad eventuali laboratori e non la quota già versata per il pagamento del mezzo di trasporto. Per coadiuvare l`insegnante nella vigilanza si chiede la presenza almeno di un Genitore Rappresentante di classe.

 

ART. 5 MATERIALE
Gli alunni devono essere provvisti del materiale necessario per ogni attività didattica prevista nell`orario di classe e devono averne cura. Sarà compito dei docenti dare le necessarie indicazioni per non appesantire gli zaini.
È vietato introdurre a scuola e in aula oggetti, giocattoli compresi, pericolosi per la propria e altrui incolumità o quanto può distogliere l`attenzione del bambino dalle attività didattiche. Non è concesso neppure portare all`interno dell`istituto telefoni cellulari.
Non è consentito il recupero del materiale didattico dimenticato in aula dopo le ore 16.30 e durante il sabato o la domenica.

 

ART.6 RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA
Per raggiungere gli obiettivi esplicitati nella premessa è fondamentale che ci sia sinergia d`azione tra Scuola e Famiglia e che i rapporti siano basati sulla reciproca fiducia e correttezza. 
 LIBRETTO PERSONALE Per tutte le comunicazioni i genitori useranno il libretto personale consegnato ad ogni alunno all`inizio dell`anno scolastico. Qualora fosse necessaria un`altra copia, sarà premura della famiglia farne richiesta in Direzione. 
 COLLOQUI I genitori conferiscono a scuola con il Coordinatore Didattico e i Docenti nei giorni e nelle ore stabilite. I colloqui generali, uno per quadrimestre, sono annunciati con opportuno anticipo. Eventuali ulteriori colloqui si concordano con gli insegnanti e avvengono rigorosamente fuori dall`orario di lezione. 
 COMUNICAZIONI Eventuali comunicazioni telefoniche da parte delle famiglie saranno ricevute in Segreteria o in Direzione e riferite ai docenti tempestivamente ma in modo da non interrompere il regolare svolgimento delle attività didattiche. Durante le lezioni, è vietato l`ingresso in classe ai genitori. 
 PRELIEVO MINORI Si obbligano i genitori a comunicare per iscritto al momento dell`iscrizione del minore i nominativi delle persone adulte autorizzate al prelievo dell`alunno dalla scuola; la Scuola risulta pertanto autorizzata ad affidare gli alunni all`accompagnatore che si presenta all`interno dell`Istituto al termine delle lezioni o del doposcuola e resta inteso che, dal momento in cui il responsabile si presenta all`interno dell`Istituto, ogni responsabilità di sorveglianza e custodia deve essere posta in essere dall`adulto sopra indicato. Ne deriva pertanto la totale ed esclusiva responsabilità dei genitori o degli autorizzati alla sorveglianza del minore nel periodo di ricreazione successivo al termine delle lezioni e/o del doposcuola.

 

ART. 7 OBBLIGHI E DOVERI DEGLI ALUNNI
Ogni alunno deve mantenere sempre un comportamento corretto e usare un linguaggio rispettoso. In particolare durante i trasferimenti interni tra i vari ambienti gli alunni si muoveranno in fila e in modo tale da non disturbare il lavoro delle altre classi.
Durante la ricreazione sono proibiti atteggiamenti e scherzi pericolosi o scorretti.
Gli alunni sono responsabili dell`immagine della scuola perciò devono evitare di sporcare e di gettare rifiuti o carte sia all`interno sia nel cortile.
Se un alunno, volontariamente o per incuria, danneggia materiale della scuola e/o dei compagni, i genitori sono tenuti a risarcire il danno.
Tutti gli studenti devono indossare il grembiule.

 

ART. 8 OBBLIGHI E DOVERI DEI GENITORI
L`impegno che i genitori si assumono con la Scuola all`atto dell`iscrizione dei propri figli non si esaurisce con l`assolvimento dei doveri amministrativi ma si estende a una vasta gamma di interventi intesi a realizzare una piena collaborazione nello spirito del Progetto Educativo.
Sarà compito dei genitori il controllo costante del libretto personale e del diario del proprio figlio e la comunicazione tempestiva di informazioni importanti. Tra le varie forme di partecipazione dei genitori alla vita della Scuola, pertanto, hanno particolare rilievo gli incontri personali e comunitari con i docenti e con il Coordinatore Didattico.
È dovere dei genitori partecipare alla vita della Scuola attraverso gli Organi Collegiali mediante l`elezione dei propri Rappresentanti ed essere presenti ai momenti di festa comunitaria organizzati in sede quali la celebrazione che precede il Natale o la "Festa della mamma".

 

ART. 9 RAPPORTI CON L`ESTERNO
Le relazioni della scuola con l`esterno sono mantenute esclusivamente dal Coordinatore Didattico e dal Rappresentante Legale dell`istituto.