Scuola paritaria Brescia primaria secondaria primo grado liceo scientifico Orsoline

scuola paritaria bresciana
"Per un'azione formativa e pedagogica che si ispira al Vangelo e ai principi educativi di
S. Angela Merici"
visita il menu
Newsletter
per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative, registrati alla newsletter


novità & eventi

Si comunica che la Scuola, anche quest'anno, offre la possibilità di integrare l'Offerta Formativa...
Si rendono note le date degli sportelli help del mese di Maggio...
Si comunica il calendario delle iniziative proposte nei diversi segmenti scolastici...
Gli alunni delle Classi 1^ della Scuola Secondaria di I Grado, mercoledì 8 Novembre...

PROGETTI E ATTIVITA' COMPLEMENTARI
ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016

 

PROGETTO ACCOGLIENZA

 

La nostra Scuola Primaria è una comunità accogliente nella quale tutti gli alunni possono realizzare esperienze di crescita individuale e sociale al fine di valorizzare  le potenzialità di ciascuno.

Si pone come “scuola inclusiva” che pensa e che progetta per la coeducazione degli alunni diversamente abili e non.

La progettualità didattica orientata all’inclusione di alunni con bisogni educativi speciali e con disturbi specifici dell’apprendimento, in piena ottemperanza alle indicazioni normative (Legge 170  08/10/2010, DM 12/07/2011, dm 27/12/2012 e CM 06/03/2013)  comporta l’adozione di strategie e metodologie particolari :

      - apprendimento cooperativo,

      - lavoro di gruppo e/o a coppie,

      - “tutoring”,

      - apprendimento per scoperta,

      - suddivisione del tempo in tempi personalizzati,

      - utilizzo di mediatori ed organizzatori didattici, di attrezzature e sussidi informatici/video.

Il piano di inclusione è ispirato ai principi della normativa e passa attraverso la collaborazione tra docenti, alunni e famiglie, definendo percorsi che vanno oltre la scuola per diventare un progetto di vita.

All’accoglienza dei nuovi alunni vengono dedicate alcune attività, prima fra tutte l’esperienza del “Merendando” che ha l’obiettivo di favorire un approccio sereno agli ambienti della scuola e alle persone che in essa operano e di promuovere l’instaurarsi di relazioni positive.

In quest’occasione, sotto la supervisione delle insegnanti prevalenti, gli alunni di quarta, nel corso di una mattinata durante il mese di maggio, guidano i futuri compagni, frequentanti l’ultimo anno della scuola dell’infanzia in un’attività ludico – creativa.

All’ apertura dell’ anno scolastico, inoltre, ai genitori di tutte le classi sono presentati, per classi parallele, la programmazione annuale curricolare, le attività opzionali e le uscite didattiche previste.

 

POTENZIAMENTO DELLE COMPETENZE COMUNICATIVE

 

Il percorso didattico ipotizzato per le attività opzionali dell’anno scolastico 2015/’16  prevede laboratori diversificati in base agli interessi e alle abilità dei bambini dai sei ai dieci anni.

Il progetto proposto, finalizzato al potenziamento delle competenze comunicative, è così articolato:

      Laboratorio di promozione alla lettura (destinato agli alunni delle classi Prime) che avrà come obiettivi principali avvicinare il bambino al mondo dei libri e, attraverso la lettura iconica e testuale, creare un interesse e un legame duraturo.

      Laboratorio di teatro il cui obiettivo primario è stimolare la fantasia del bambino attraverso l’uso di tutti e cinque i sensi (per gli alunni di Seconda) e rendere progressivamente consapevoli delle proprie capacità espressive (per gli alunni di Terza).  A conclusione del percorso gli alunni di Terza saranno impegnati nella messa in scena di uno spettacolo teatrale come verifica delle competenze acquisite nel corso dell’anno.

      Laboratorio di inglese “English Playground” destinato agli alunni delle classi Seconda e Terza ( presentato nella pagina successiva *)

      Laboratorio di lingua spagnola (destinato agli alunni delle classi Quarte e Quinte) che nasce dal bisogno, in una società multietnica, di potenziare la conoscenza delle lingue straniere. La scelta di tale itinerario formativo è maturata dalla convinzione che la relazione veicola l’apprendimento in ogni fase della vita pertanto è opportuno potenziare, nelle nuove generazioni,  il possesso delle competenze comunicative attraverso esperienze di approccio ludico-istruttivo alla “parola scritta”, alla “parola recitata”, alla “parola straniera”. In un’ottica di sinergia le attività laboratoriali costituiscono una situazione d’apprendimento che coniuga le conoscenze (il sapere) e le abilità (il saper fare) verso compiti significativi e motivanti per gli allievi.

Ogni laboratorio è guidato da esperti coadiuvati dagli insegnanti prevalenti di ogni gruppo-classe.